#backtoschool - Editoriale settembre 2020

#backtoschool – Editoriale settembre 2020

#backtoschool – Lunedì 14 settembre 2020, una data importante per tanti studenti italiani; si torna nelle aule, dopo un lockdown difficile da dimenticare

#backtoschool - Editoriale settembre 2020

Sono tante le scuole italiane che accolgono in questo settembre 2020 studenti desiderosi di tornare in aula. Un pensiero strano da fare e ancor più insolito da formulare in forma scritta; eppure questa è una delle affermazioni più ricorrenti degli ultimi mesi. I media hanno riportato interviste e articoli, dove dare spazio al quotidiano diverso di questo strano periodo storico. Ritrovare una normalità, forse è una delle operazioni più complesse ma fortemente volute. Si è appena conclusa l’estate e Serendipity ha pensato di dare voce per questo settembre a chi, tra studenti liceali e universitari, è in procinto di tornare a scuola ma in modo differente.

Loro sono i volti di alcuni studenti universitari. Nelle interviste fatte da Isabella Amicuzi, nostra editor, riportano le loro perplessità: un rientro in aula con mascherina, la distanza sociale da dover rispettare, le incertezze riguardo al se si rimarrà definitivamente in università fino alla fine dell’anno accademico. Tornare a scuola quest’anno è diverso; alternanza e riduzione delle classi in aula, ingressi contingentati e dubbi su come ci si laureerà. La redazione, grazie a Benedetta Cirone, ha voluto sentire anche gli studenti di liceo, Michele, Ariadna, Andrea e Gabriele, che come i loro coetanei sono forse quelli ad aver sofferto maggiormente questo scorso periodo primaverile/estivo.

#backtoschool - Editoriale settembre 2020

 

Entrare nel vivo di una quotidianità da lockdown di adolescenti chiusi in casa, facendo i conti con una pandemia inaspettata: un isolamento coatto. Ma a leggere le interviste si avverte il senso di privazione della libertà ma anche la forza, con cui i giovani hanno affrontato la realtà di questi tempi. Le mura di casa sono a poco, a poco diventate luogo di ritrovo, di svago, di studio, di aggregazione. Questo settembre vuole essere un augurio per gli studenti di ogni fascia d’età, un pensiero per loro che sono il nostro futuro.

Di seguito alcuni pensieri noti che è bene non dimenticare

La scuola è il nostro passaporto per il futuro, poiché il domani appartiene a coloro che oggi si preparano ad affrontarlo. – Malcom X.

Possibile che a 16 anni sei convinto che la vita sia la scuola e la scuola sia la vita? Che l’inferno siano i prof. e il paradiso i giorni di vacanza? Che i voti siano il giudizio universale? È possibile che a 16 anni il mondo abbia il diametro del cortile della scuola? – Alessandro D’Avenia.

#backtoschool - Editoriale settembre 2020

Perché già dalla prima media ti attendeva il latino e si cominciava subito, con rosa rosae rosae, chissà perché era scelto il nome del bellissimo fiore per iniziarti ai misteri della prima declinazione; dopo ne arrivavano altre quattro ma, per farti capire che non erano tutte rose (e fiori), con la seconda declinazione ti aspettava un animale inquietante, lupus lupi lupo, la stessa belva che avresti incontrato più tardi, alle superiori, assieme al timido e sfortunato agnello, quando arrivano, siti compulsi, allo stesso ruscello. – Francesco Guccini.

La scuola non è la vita; nella scuola si sogna, nella vita bisogna adattarsi. Questa è la realtà. Non si diventa mai quello che si vuole. – Ignazio Silone.

Istruzione: il percorso dall’ignoranza arrogante alla miserabile incertezza. – Mark Twain.

Editoriale di

Valeria Magini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto