“Urlo” la mia libertà “Sulla Strada” della Beat Generation

Per non cadere in tentazione e liberarvi da qualsiasi indugio o eventuali incomprensioni, il titolo dell’articolo fa riferimento ai due libri, forse i più emblematici, e  sregolati della “Beat Generation”: “On the Road” di Jack Kerouc e “Owl” di Allen Ginsberg. Il loro viaggio cominciò durante gli anni del dopo guerra quando tre giovani anticonformisti […]

Ricordo di un Nobel: José Saramago e i “Quaderni di Lanzarote”

«Il piacere profondo, ineffabile, che è camminare in questi campi deserti e spazzati dal vento, risalire un pendio difficile e guardare dall’alto il paesaggio nero, scorticato, togliersi la camicia per sentire direttamente sulla pelle l’agitarsi furioso dell’aria, e poi capire che non si può fare nient’altro, l’erba secca, rasente al suolo, freme, le nuvole sfiorano […]

Science Fiction and Colonialism: heterotopic places in J. G. Ballard’s The Day of Creation – First Part

History, the evolution of the human species and the idea of progress are communal elements to Science Fiction and colonialism. Even if the appearance may mislead the reader, these two concepts are strictly connected especially when it comes to how the idea of space is perceived and shaped. In these terms, it is possible to […]

Un pò di letteratura inglese: tra picaresca, fiaba e romanzo di formazione

Due domande fondamentali, per due romanzi monumentali: “Se e in che misura Jane Eyre può essere considerato un romanzo di formazione?” e “Qual è la trama principale di Howards End?” Nello studio tratterò i due quesiti già citati, approfondendo le lezioni attraverso i saggi critici di Franco Moretti sul romanzo di formazione inglese, e di […]

Dal taccuino di un filologo: Victor Klemperer e la lingua del III Reich

La lingua come portatrice di mito La Nazi-Sprache o Sprache der dritten Reich di cui parla Victor Klemperer nel suo taccuino, spesso nominata semplicemente LTI[1], con un acronimo appunto, nel tentativo di sottolineare la mania nazionalsocialista di ridurre il linguaggio stesso ad una serie di icone indecifrabili se non per i membri del sistema stesso, è la […]

Shakespeare e le risorse digitali – seminars by professor Jonathan Hope

Seminars about William Shakespeare held by professor Jonathan Hope In the seminars held by professor Jonathan Hope, we were shown some ways to analyse Shakespeare’s corpus thanks to digital tools. These new means can be very useful to understand how Shakespeare used language in a single text, for example, or in his whole career; synchronically […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto