L’attività giornalistica di Carlo Collodi: Giornali e giornalisti (Parte III)

Introduzione Gli ultimi due articoli esaminati, all’interno dell’attività giornalistica di Carlo Collodi, sono: Coda al programma della Lente, Giornali e giornalisti. Nel primo caso si tratta dell’editoriale per un nuovo quotidiano. Sicuramente non paragonabile a qualcosa dei giorni nostri, inarrivabile per stile, misura ed eleganza. Il tratto più marcato di questo frammento è l’ironia. Un editoriale […]

L’inganno del realismo fotografico: immagini come strumento di propaganda

La propaganda moderna, in contesto bellico e non, si è sempre munita della strumentazione più tecnologica al fine di modellare un immaginario comune ed indirizzarlo ideologicamente L’utilizzo tassativo della propaganda in un contesto bellico, intesa come azione esercitata sull’opinione pubblica per diffondere determinate idee e notizie, spesso anche scarsamente attendibili perché volutamente alterate, è stata […]

L’attività giornalistica di Carlo Collodi: Alcuni estratti (Parte II)

Prosegue il viaggio alla scoperta del giornalismo ottocentesco Quello di Collodi. Quello degli albori dove l’essenza didascalica era una virtù.Gli articoli citati sono apparsi su “Il Lampione”, un giornale fondato dallo stesso Collodi e da altri eminenti autori. La sua vita è stata breve e intervallata da più riprese (prima fase 1848-49, seconda fase 1860-61). Ritroviamo […]

Collodi tra giornalismo umoristico e ritratti caricaturali: alcuni estratti

Collodi e il suo giornalismo ancora attuale Alcuni estratti del lavoro sull’attività giornalistica di Carlo Collodi sono di una sconvolgente attualità, seppur si tratta di vicende ambientate tra i moti risorgimentali del 1848 e l’Italia postunitaria. Siamo nell’ottocento, il secolo che, non solo ha visto grandi trasformazioni a livello economico e politico, ma anche il […]

L’attività giornalistica di Carlo Collodi

L’attività giornalistica, pur costituendo per Carlo Collodi l’esperienza letteraria che l’ha impegnato maggiormente e con continuità per l’intero corso della sua esistenza, è stata di fatto marginalizzata come attività di secondaria importanza rispetto alle Avventure di un burattino, da tutti riconosciuto come capolavoro. Come giustamente osserva Renato Bertacchini «parlare di Carlo Lorenzini, meglio conosciuto con lo […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto