Le avventure di Lillo & Nilla, come nasce la loro storia

Lillo&Nilla e le loro avventure, come nasce la loro storia

Lillo&Nilla, un fumetto a episodi per i bambini con cui affrontare l’emergenza Covid-19

Le avventure di Lillo&Nilla, come nasce la loro storia
Lillo&Nilla, progetto di Anna Laviola e Marilea Laviola

Lillo&Nilla un fumetto nato dalle riflessioni sul momento storico che stiamo vivendo. Tornavo da Roma, su uno di quei bus che quotidianamente collegano le fascinose città del nord “al paese”. Riflettevo sulla nuova emergenza, su come l’uomo fosse ancora e sempre impotente, nonostante i suoi deliri di onnipotenza. Mi sono trovata a pensare a quei motivi che si sono potuti abbattere proprio contro di noi. In questo momento storico, e le mie riflessioni si sono aggrovigliate tra loro, seguendo traiettorie difficili, faticose a volte illogiche e confuse. Finché  ho capito in modo chiaro: non c’è molto da riflettere. Solo da combattere! Nessuna guerra ha mai avuto una ragione logica. Nemmeno questa mai ce l’avrà. E di fronte alla nostra palese impotenza non possiamo far altro che sostenere la nostra causa con le armi dell’isolamento, la mascherina, i guanti e il gel igienizzante, come dei partigiani che solo in maniera silenziosa e occultata alimentano la loro resistenza. Come potevo, allora, io, partecipare a questa guerra? Forse sfoderando altre due armi che mi erano rimaste: la speranza e la fantasia!

Le avventure di Lillo&Nilla, come nasce la loro storia
Lillo&Nilla

Lillo&Nilla, come contribuire

Mi sono venuti subito in mente i bambini. E così in principio c’era Lillo, protagonista di una breve favola per loro. Subito mi è sembrato, tuttavia, riduttivo presentare un solo personaggio maschile. Meglio affiancargli una combattente, Nilla. Ma poi anche la favola mi è sembrata una narrazione incompleta. Aveva bisogno di immagini, di colori. Da qui l’idea del fumetto. Conosco Anna Laviola da 27 anni, è mia cugina, ma soprattutto è una fumettista impeccabile, con le sue illustrazioni per bambini così tenere e amichevoli. Così, prima ho scritto la storia in sequenze, poi l’ho sottoposta al suo giudizio. Anna l’ha amata subito. Si è messa immediatamente al lavoro ed esattamente come già sapevo, la sua matita mi è sembrato ricalcasse per filo e per segno le sagome delle immagini che avevo in mente.

Lillo&Nilla, come nasce il progetto

L’emergenza, si sa, non ha scadenze e un fumetto non ci è sembrato potesse bastare a tenere sufficiente compagnia. Così abbiamo pensato di arricchirlo con altre idee. Abbiamo aperto una pagina Facebook e lì sono iniziate “Le avventure di Lillo&Nilla”. Il nostro progetto prevede l’uscita ogni giovedì di un episodio del fumetto legato ai due protagonisti Lillo e Nilla ed ogni venerdì di una scheda da colorare scaricabile dalla pagina Facebook. Una volta colorata la scheda, i bambini sono invitati a pubblicarla sul profilo Facebook loro o dei loro genitori per diffondere luce e colore. Ogni episodio del fumetto intende in sintesi mostrare al bambino la necessità di compiere una particolare azione sull’esempio dei due protagonisti Lillo e Nilla per sconfiggere un antagonista comune, il fantasma Coronella.

Lillo&Nilla, come raggiungere più lettori

Il fumetto sarà pubblicato anche in lingua inglese, per raggiungere i bambini di quei Paesi in cui il virus si sta purtroppo diffondendo. Ogni lunedì sarà inoltre pubblicato un video in cui la psicologa Carmelina Di Tursi darà un consiglio ai genitori per permettere ai loro bambini di affrontare al meglio questo periodo. L’augurio è quello che il fumetto giunga ad un numero quanto più vasto di bambini, li accompagni durante questi giorni e gli insegni alcune regole per prevenire il contagio da Covid-19. Il progetto non è ASSOLUTAMENTE a scopo di lucro. Le schede sono scaricabili gratuitamente seguendo la pagina Facebook “Le avventure di Lillo&Nilla”. In pochi giorni il fumetto ha ottenuto un elevato numero di visualizzazioni e condivisioni. In molti hanno espresso commenti positivi, ma il mio desiderio è quello di vedere il viso di un bambino leggere il fumetto.

Articolo di

Marilea Laviola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto