Privacy Policy 2019 - Pagina 6 di 13 - The Serendipity Periodical

Prospettive

Il mio mondo è infantile, lento e giocoso. Il tuo adulto, veloce e serio. T’incontro, ti sfioro, t’ accarezzo.   Per me il bacio è una dura conquista per te l’inizio. Con il sesso capisci se ti sono piaciuto, per me è un punto d’arrivo.   I romantici invece, restano ore, immobili a pensare, a […]

Soul on the ice

One for the road An’ another one for friendship Anoda fo’ the fun You leave the house with a bag full o’ worries But somewhere along the way It got replaced with a bag full o’ nothingness And you only notice when it’s too late Too late to undo your mistake You meet the beautiful […]

Spirale come guida: un confronto tra Nature di Emerson e Lateralus dei Tool

Esiste sempre un qualcuno o qualcosa di superiore, più perfetto, (quasi) irraggiungibile che governa la natura e la vita, nonostante ci siano punti di vista diversi, idee diverse, religioni diverse e raisons d’être diverse. In questa visione, è possibile confrontare una canzone rock con un paio di punti chiave del saggio di Ralph Waldo Emerson, […]

Zadie Smith’s Swing Time – recensione

Swing Time di Zadie Smith – recensione di Michelangelo Franchini con traduzione di Pierpaolo Prevete Swing Time di Zadie Smith è qui recensito da Michelangelo Franchini, autore di Yawp, ossia un blog letterario collettivo nato nel 2005. The Serendipity Periodical, la cui redazione è sempre aperta a collaborazioni e interconnessioni esterne ha deciso da questo […]

Linguaggio ed emozione, emersione da e sovversione dello standard

Affrontare il problema delle modalità attraverso le quali le emozioni affiorano ed emergono nel linguaggio significa principalmente ricercare in che cosa essenzialmente consistono le forme linguistiche emotivamente ‘’marcate’’ rispetto alle standard. Il presupposto dunque è che possa esistere un linguaggio con e senza emozioni, una parola con e senza impulso emotivo; la tesi diametralmente opposta […]

Biblioteca Turgenev

La più straordinaria raccolta di libri in lingua russa Se nel 1875, a Parigi, aveste sbirciato dalla finestra giusta, vi sarebbe potuto capitare di vedere un uomo bofonchiare sprofondato nella sua poltrona. Il suo nome è German Aleksandrovič Lopatin, scrittore e rivoluzionario russo noto per la sua traduzione del Capitale di Karl Marx. Uno dei […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto